facebook_pixel

La mimosa è aggredita dalla criminalità organizzata

La mimosa è aggredita dalla criminalità organizzata

La mimosa è aggredita dalla criminalità organizzata

ROMA – La festa delle donne viene celebrata oggi, tra polemiche e dibattiti. Anche la mimosa, simbolo di questa giornata, è al centro di contrasti visto che, come denuncia l’associazione ambientalista Fare Verde, è aggredita anche dalla criminalità organizzata. Secondo una denuncia della Coldiretti, infatti, le organizzazioni criminali stanno effettuando vere e proprie razzie, spogliando gli alberi di mimosa e rivendendo i mazzetti attraverso una fitta rete di venditori abusivi.

Un danno enorme per l’ambiente e incassi notevoli per i criminali – ha sottolineato il presidente nazionale di Fare Verde Francesco Grecoquintali di rami di mimosa sono stati strappati dagli alberi e introdotti in un mercato parallelo. A questa attività illecita si aggiunge l’aggressione dei privati, che strappano dagli alberi la mimosa danneggiando gravemente le piante. Per questo, da anni, lanciamo appelli contro quella che, in prossimità dell’8 marzo, è una vera e propria strage degli alberi di mimosa. La festa della donna non passi per la distruzione dell’ambiente. Se si vuole acquistare un rametto di mimosa – ha concluso il presidente di Fare Verde – ci si può rivolgere a venditori autorizzati, che sono riforniti dai coltivatori italiani di questo bellissimo fiore”.

stefania zaccaria

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi