facebook_pixel

Consorzio di bonifica, dipendenti in agitazione

Consorzio di bonifica, dipendenti in agitazione

Consorzio di bonifica, dipendenti in agitazione

RAGUSA – C’è aria di tempesta al Consorzio di bonifica di Ragusa. La denuncia della Cgil ha sollevato un polverone e c’è chi chiede conto e ragione. Il sindacato aveva accusato l’Amministrazione di favoritismi economici verso il direttore e un gruppo di dirigenti mentre i dipendenti non percepiscono stipendi da mesi. Il Consorzio può decidere in autonomia, aveva detto il commissario straordinario del Consorzio, Giuseppe Margiotta, e anche il direttore Giovanni Cosentini si è completamente detto estraneo alle accuse della Cgil, replicando addirittura con un avvocato incaricato di sporgere querela.

I dipendenti, intanto, già da mesi in stato di agitazione, hanno incontrato il commissario Margiotta per capire meglio come sbloccare la delicata situazione che si è venuta a creare al Consorzio di bonifica. Non ci sono i fondi per assicurare gli stipendi, non ci sono risorse sufficienti e le risposte che arrivano dalla Regione non sono per niente esaustive. Sindacati e lavoratori, intanto, chiedono la sostituzione di Giuseppe Margiotta: ci vuole un funzionario “più attento alle richieste della categoria”.

stefania zaccaria

Articoli simili

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi